Dolomiti.org > Cortina > Lagazuoi 5 Torri > La Grande Guerra > Fronte Lagazuoi > Le gallerie
STORIA

PARTNERS
Alta Badia
Alta Pusteria
Val Gardena
Dolomitistars


Le gallerie

Si deve agli Austriaci il rilevamento dettagliato in pianta ed in sezione di tutte le gallerie del Lagazuoi rimaste dopo il ripiegamento dell'esercito italiano nel novembre 1917 in seguito alla disfatta di Caporetto.

Nel disegno sottostante si osserva la posizione dei primi 10 sistemi di galleria sul Piccolo Lagazuoi. Passando con il mouse sopra le diverse gallerie e scritte comparirà la spiegazione relativa.


Trincee nemiche Spitzerstein
Parete superiore del Lagazuoi
G1 Galleria austriaca
(galleria Vonbank)

VISITABILE

Alle pendici del Lagazuoi versante occidentale.

Costruita per ospitare alloggi, magazzini e cucine dei soldati della postazione Vonbank.
Punto di partenza della progettata galleria di attacco alla Cengia Martini

G2 Galleria austriaca

DISTRUTTA

Sul versante austriaco della cengia del Lagazuoi

Sistema di galleria che portava alle due camere di mina per l'esplosione austriaca del 14 gennaio 1917.
Andò distrutta nell'esplosione.

G3 Galleria austriaca

DISTRUTTA

Sul versante austriaco della cengia del Lagazuoi

Sistema di gallerie per la mina del 22 maggio 1917 contro la Trincea Avanzata della Cengia Martini.
Andò completamente distrutta
.

G4 Galleria austriaca

VISITABILE

Sul versante austriaco della cengia del Lagazuoi

Galleria per postazioni da combattimento, ampie feritoie orientate sul Passo Falzarego.

G5 Galleria austriaca

VISITABILE

Sul versante austriaco della cengia del Lagazuoi

Galleria per postazioni da combattimento, con feritoie orientate verso la Cengia Martini.

G6 Galleria austriaca

DISTRUTTA

Sull'Anticima del Lagazuoi

Scavata come contromisura all'avanzamento italiano nell'Anticima. Andò distrutta nell'esplosione della mina italiana del 20 giugno 1917. Rimane un ramo cieco che si affaccia sul cratere di mina.

G7 Galleria austriaca

DISTRUTTA

Sull'Anticima del Lagazuoi

Realizzata nel giugno del '17 come contromisura all'avanzamento italiano nell'Anticima. Andò distrutta nell'esplosione della mina italiana del 20 giugno 1917. Rimane un ramo cieco che si affaccia sul cratere di mina.

G8 Galleria austriaca

NON VISITABILE

Sull'Anticima del Lagazuoi

Il primo ramo fu scavato per dotarsi di una via di ascesa all'Anticima. Il secondo ramo fu poi scavato come controffensiva all'avanzamento dei lavori italiani sull'Anticima. Non fu mai completata.

G9 Galleria italiana
(galleria dell'Anticima)

VISITABILE

Dalla Cengia Martini fino alla sommità dell'Anticima

Scavata come galleria di mina per l'esplosione del 20 giugno 1917. Dopo questa data, la parte restante fu estesa fino a realizzare un circuito di collegamento tra la cengia e lo sbocco dell'Anticima.

G10 Galleria italiana
(galleria dell'Anfiteatro)

VISITABILE

Sulla parete del Lagazuoi, a partire dalla Cengia Martini

Il primo tratto fu concepito come sistema sopraelevato di feritoie orientate sulla postazione Vonbank. Il segmento orizzontale superiore doveva essere l'inizio di una galleria di contromina mai terminata.

Cengia superiore del Lagazuoi
Cengia inferiore del Lagazuoi
Parete inferiore del Lagazuoi
Trincee nemiche sull'Anticima
Anticima Lagazuoi
Postazione Vonbank
Nostre postazioni sulla Cengia
Sasso Bucato
NEWS

 12/02/2019

Workshop Fotografia Paesaggistica al rifugio Lagazuoi - 16/17 marzo

 12/02/2019

La Settimana dell'Amore - 11/17 febbraio - Rifugio Averau

Tutte le news


LAGAZUOI 5 TORRI TURISMO, 32043 Cortina d'Ampezzo (BL) - 3, v.Stazione - tel.0436 2863 - fax.0436 876700 - lagazuoi5torri@dolomiti.org  - P.IVA. 00083390252