Dolomiti.org > Cortina > Lagazuoi 5 Torri > La Grande Guerra > Fronte 5 Torri
STORIA

PARTNERS
Alta Badia
Alta Pusteria
Val Gardena
Dolomitistars


Il fronte 5 Torri

Già all'inizio della Prima Guerra Mondiale la zona delle Cinque Torri si rivelò strategica per le operazioni dell'Esercito Italiano, impegnato ad avanzare verso la Val Badia.

L'importanza era dovuta al possesso dell'osservatorio posto a quota 2.477 sul monte Averau che dominava il Falzarego, la Val Cordevole, la parte alta della Val Costeana e della Val Badia, e rappresentava una finestra aperta dinanzi al Col di Lana, al Sief, al Settsass.

Da questa cima si poteva seguire ogni movimento delle truppe dislocate in tutto l'ampio settore. L'esercito italiano occupò la zona delle Cinque Torri ai primi di giugno del 1915.

Subito iniziò un lavoro intenso e gravoso di sistemazione: furono costruite  trincee e postazioni, linee telefoniche e telegrafiche, magazzini per viveri e armi, ripari per gli animali e relativi fienili.

Qui si insediò il Comando del gruppo di artiglieria da montagna e furono trasportati giganteschi cannoni da marina che sparavano proiettili da 30 cm di diametro.

NEWS

 12/02/2019

Workshop Fotografia Paesaggistica al rifugio Lagazuoi - 16/17 marzo

 12/02/2019

La Settimana dell'Amore - 11/17 febbraio - Rifugio Averau

Tutte le news


LAGAZUOI 5 TORRI TURISMO, 32043 Cortina d'Ampezzo (BL) - 3, v.Stazione - tel.0436 2863 - fax.0436 876700 - lagazuoi5torri@dolomiti.org  - P.IVA. 00083390252